Si è svolto a metà giugno il ritrovo dei campagnoli laziali. Quest'anno, grazie all'organizzazione degli amici reatini Walter e Gondrano, siamo saliti sulla vetta del Teminillo passando per strade bianche e sentieri.
Si ritrovano a Santa Rufina (nei pressi di Rieti) alle 9,30 di mattina una decina di campagnole, saluti, chiacchiere, caffè di rito e poi partenza.
Prima sosta alle pendici della montagna, alle sorgenti del Peschiera, note per essere la sorgente che alimenta la città di Roma.
Fa impressione vedere un fiume di acqua fresca uscire dalla montagna! Ricca bevuta e poi via verso la vetta.
A metà strada piccola sosta per vedere da lontano inciso nel bosco la scritta DUX, ed aspettando che si raffreddino un po' i motori, piccolo spuntino a base di salumi.
Continuiamo la salita costeggiando laghetti ed affacciandoci su scenari spettacolari. 
Per l'ora di pranzo arrivo alla baita nei pressi dei campi sportivi in quota.
Pranzo semplice ma buonissimo a base di fettuccine fatte in casa e carne arrosto.
Dopo pranzo qualcuno si sdraia sull'erba al fresco, qualcun'altro sulle panche!
Pomeriggio saliamo in vetta fin dove possiamo e ritorniamo a valle passando per la strada statale.
Un grazie agli amici reatini per l'impegno e l'organizzazione: se pensate di ripetere l'evento ci saremo tutti di sicuro.